La mostra-racconto "Abitare con Cura" @CamplusLingotto

October 3, 2018

In occasione delle manifestazioni legate a Torino Design of The City 2018, MinD racconta i suoi primi 4 anni di lavoro nella mostra dal titolo "Abitare con Cura", una riflessione sulle modalità per contrastare il disagio dei luoghi della residenzialità psichiatrica attraverso il design partecipato e inclusivo.

I luoghi della residenzialità psichiatrica sono ancora troppo diffusamente luoghi che non favoriscono il benessere della persona. Sono luoghi di cura temporanei per persone che stanno attraversando un momento di disagio, sono, salvo rari casi, anonimi e impersonali, di convivenza e condivisione obbligata con altre persone. Sono luoghi “non progettati”, arredati con una dotazione standard e con complementi di arredo che per la presunta rispondenza a normative di igiene e sicurezza risultano talvolta inefficaci nel soddisfare anche le più basilari esigenze individuali (di intimità, di rifugio, di appropriazione e personalizzazione). 

 

Nell’ambito della residenzialità psichiatrica, comunità alloggio e gruppi appartamento, la casa dovrebbe essere invece il luogo che “cura” e che si “prende cura” delle persone.Il percorso della mostra si apre con una riflessione su quattro aspetti che riflettono del disagio dei luoghi della residenzialitàpsichiatrica - la camera da letto, la seduta, la pausa, il tavolo - teatralizzati all’interno di strutture che richiamano l’archetipo della “casa” e attorno alle quali sono posizionati i progetti dei workshop MinD. La mostra si chiude con un’installazione, Spirale, metafora e simbolo dell’approccio di MinD.

Please reload

News preferite:

MinD, IED e Officine Creative

December 23, 2018

1/10
Please reload

News recenti:

Please reload

Parole chiave:

Please reload

Recent Posts
Please reload